QUANDO IN SALONE L’EMERGENZA DIVENTA OPPORTUNITÀ

QUANDO IN SALONE L’EMERGENZA DIVENTA OPPORTUNITÀ

Nell’immagine il salone Mezzanotte a Verona.

Meno clienti in salone? Non è un problema se crei pacchetti su misura per le tue clienti, dal colore al trattamento. Bisogna essere più veloci? Bene, è vero, ma non si deve rinunciare alla qualità. Il lungo lockdown è da dimenticare? No, perché è in quel momento che le donne hanno capito il valore del rapporto di fiducia che le lega a voi acconciatori. Nicoletta Peruzzo, global brand director Pidielle Spa, ribalta molti luoghi comuni di questa emergenza con tanti consigli utili per chi adesso deve far quadrare i conti in salone. Ascoltatela.

Nicoletta Peruzzo.

Nicoletta, nei saloni si possono accogliere meno persone: come si può trasformare questo in un’opportunità?

Le nuove disposizioni di sicurezza hanno sicuramente modificato l’organizzazione del salone che oggi deve attuare una serie di importanti accorgimenti per accogliere le clienti in tutta sicurezza. Ci sono però degli accorgimenti utili che si possono mettere in pratica per trasformare questi limiti in opportunità: dopo quasi due mesi di assenza, tanti parrucchieri si sono organizzati per offrire alle loro clienti “pacchetti su misura” con un’esperienza di bellezza completa – dal colore, al trattamento, fino al taglio e alla piega – in linea con le richieste del momento. Questo tipo di approccio funziona sia per la cliente, che si sente coccolata in ogni aspetto e riesce a ottenere un risultato completo dopo mesi di mancanza dal salone, sia per il parrucchiere che può raggiungere un guadagno superiore rispetto ai servizi standard.

Un secondo suggerimento è quello di cercare di prendere in considerazione servizi veloci ma allo stesso tempo efficaci, selezionando prodotti in grado di soddisfare questa richiesta. In questo scenario, infatti, la velocità di esecuzione dei servizi diventa un fattore chiave, specie per procedimenti come quelli di colorazione, decolorazione o schiariture, che spesso richiedono tempistiche prolungate. Con l’obiettivo di minimizzare la permanenza della cliente in salone e allo stesso tempo di ottimizzare i tempi di lavoro e massimizzare il turn over dell’esercizio.

Il salone Labò.

Come andrebbero rimodulati i servizi in salone: puntando sulla velocità o sulla qualità?

La nuova parola d’ordine in questo momento è appunto express beauty! I parrucchieri devono offrire servizi in totale sicurezza nel minor tempo possibile, ma sempre senza dimenticare la qualità del servizio offerto e dei prodotti utilizzati!

Tra i nostri prodotti, per esempio, 10 MIN Haircolor è la linea di colorazioni cosmetiche permanenti in crema che garantisce la massima copertura e brillantezza di una tinta tradizionale nel minimo del tempo, riducendo i minuti di posa a soli 10 minuti. E così è possibile farlo ottimizzando anche i tempi di permanenza in salone!

Sul fronte dei trattamenti, Luminoil è la soluzione express perfetta per idratare e illuminare la chioma con effetto istantaneo ed è ideale in questo momento in cui la richiesta di velocità ed efficacia si incontrano ancora più di prima. E poi ci sono gli Elgon Infusion, nati per offrire un rituale su misura grazie a tre concentrati intensi che, aggiunti alle maschere tradizionali, sono in grado di dare un boost di bellezza ai capelli, in modo semplice, veloce e personalizzato: Infusion Corposità Suprema, Infusion Brillantezza Suprema e Infusion Nutrimento Supremo. E per finire IBLONDE è la nuova gamma di decoloranti di ultima generazione, potenziata nelle formule e negli attivi, di cui fa parte Super 9 per schiariture fino a 5 toni in soli 30 minuti.

Uno scatto della collezione Gentle Energy di Elgon.

Cosa ci ha insegnato la quarantena sul rapporto tra parrucchiere e cliente?

Questo periodo ha sicuramente confermato in maniera inconfutabile quella che ormai è una certezza: se ne è parlato molto e le donne hanno espresso a gran voce l’importanza che hanno per loro i professionisti della bellezza. Tra il parrucchiere e la cliente, infatti, non c’è solo un rapporto commerciale, ma un vero e proprio rapporto di fiducia e stima, da ambedue le parti. I parrucchieri sono stati anche molto bravi perché in questo periodo sono stati capaci di mantenere viva e costante la comunicazione con le loro clienti con consigli per la gestione domiciliare dei capelli, assicurandosi così il loro ritorno in salone.

Cosa state facendo come azienda per stare al fianco dei vostri acconciatori in questo momento difficile?

Con la chiusura dei saloni ci siamo attivati subito per supportare la nostra community di parrucchieri con il nostro progetto di education online CONNECT by Elgon interamente dedicato a formazione, pillole moda e a argomenti più strategici per una migliore gestione del salone: come lavorare in sicurezza, pianificare campagne social, formare i collaboratori e così via. L’obiettivo del progetto era appunto quello di sostenere e aiutare i nostri parrucchieri a ripartire con gli strumenti giusti e, dato il successo raggiunto, stiamo continuando a condividere contenuti anche dopo la ripartenza.

Inoltre, ai primi accenni della pandemia, il nostro laboratorio di R&D ha ripreso un prodotto igienizzante storico, rendendolo più efficace e attuale secondo le normative vigenti, e ha implementato la linea inserendo prodotti nuovi per la detersione e igienizzazioni di mani e superfici. Partendo da qui, abbiamo anche definito nuovi rituali di accoglienza del cliente all’insegna del massimo rispetto delle norme di sicurezza e della velocità di esecuzione del trattamento.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *