SFILATE AUTUNNO INVERNO 2020/2021: GLI OUTFIT CATTURATI IN UN CLICK

SFILATE AUTUNNO INVERNO 2020/2021: GLI OUTFIT CATTURATI IN UN CLICK

Nell’immagine uno scatto della passerella autunno inverno 2020/2021 di Maryling.

Rules do not apply o meglio #rulesdonotapply: è il motto dei visionari hair stylist al lavoro nei backstage della Milano Fashion Week per creare look e acconciature delle modelle che sfilano sulle passerelle. Noi abbiamo seguiti dietro le quinte, mentre realizzano le acconciature, per scoprire “sul nascere” gli outfit dell’autunno inverno che verrà. L’abito glam rock? Si porta con la treccia…

Scoprite tutto qui… è la prima puntata del nostro speciale dalla Milano Fashion Week.

LA TRECCIA E L’ABITO GLAM ROCK

Siamo nei backstage di Han Wen nell’Opening di Camera della Moda. Andrea Gennaro e Marianna Perino di Sebastian Professional creano un’acconciatura dai contrasti lucido opaco realizzando una treccia ben stretta, rigorosa. Hair look perfetto per l’abito glam rock acceso da bagliori di inserti metallici.

CIOCCHE DISORDINATE E ABITO SARTORIALE

Backstage passerella Gilberto Calzolari: Rudi Mostarda, direttore artistico di Extrema Hair per Sebastian Professional, lavora i capelli trasformandoli in onde disordinate, distribuite uniformemente su tutta la rotondità della testa. L’effetto è vintage come quello dell’abito dal taglio sartoriale.

RACCOLTO MINIMALISTA E TOTAL BLACK

Backstage passerella Jil Sander. Eugene Souleiman, global creative director of Care & Styling Wella Professional, dà vita a un hairstyle rigido, caratterizzato da una coda bassa e un finish super lucido: il minimalismo più estremo, nessun fronzolo. Eugene ha voluto creare qualcosa che si sposasse perfettamente con il look total black creato da Jil Sander: il risultato è perfetto.

LOOK SIMIL BAGNATO E ABITI D’ISPIRAZIONE FOLK

Un tuffo nella collezione “Grand Bazaar Hideaway” di Maryling, di ispirazione folk e contemporanea: è come essere in un grande bazaar di Instanbul. La visione della maison amplifica il desiderio di esplorare l’antica civiltà rimanendo, però, ancorata nel mondo moderno e tecnologico con lo sguardo rivolto ai temi ambientali. Dimitri Giannetos e il team Sebastian Professional guidato da Dario Manzan e Carlo Di Donato hanno creato unatexture molto poco voluminosa, piuttosto piatta e simil bagnata: code intrecciate e frange molto corte per ottenere un look seventies, pulito e moderatamente lucido.

VOLUME LEGGERO E ABITI ORIENTALEGGIANTI

Backstage passerella Genny: Sara Cavazza Facchini, direttore creativo del brand, esplora con stile gli esotismi tessili dell’oriente per raccontare una bellezza che è fusione di realtà e ricerca. Davide Diodovich per Sebastian Professional crea, parte alta del cranio, un leggero volume che origina alla fine della riga centrale. I capelli ricadono lisci ma non eccessivamente. Sono infatti lasciati leggermente spettinati e poggiati delicatamente sulla schiena.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *