FRANGETTA, COLOR RAME E QUEEN’S GAMBIT EFFECT

FRANGETTA, COLOR RAME E QUEEN’S GAMBIT EFFECT

Nell’immagine una scena della miniserie televisiva Netflix ‘La regina degli scacchi’.

È il momento delle previsioni per il futuro. Certo, tutti si augurano almeno una cosa: che il 2021 sia diverso dal 2020, comunque vada. Serpeggia una grandissima voglia di cambiamento, ma solo in superficie. Sembra prevalere a tutti i livelli un rassicurante desiderio di evitare qualsiasi eccesso: non si cerca che la normalità. Gli hair trend non fanno eccezione: non sono mai stati così familiari, immediati.

Il top hairstylist britannico Barry Maddocks, pluripremiato nel corso della sua carriera internazionale, prova a fare qualche previsione per questo 2021 appena iniziato, individuando i quattro top hair trend che ci accompagneranno per un anno, in mezzo a mille e una incognite.

FRANGETTA

Sfilata autunno inverno 2020 2021 Christian Dior.

Il face framing spopola contaminando tagli e colori: è il vero trend del momento. Per questo, la frangetta resta sulla vetta delle tendenze del 2021. Corta, lunga anni 60 o micro, sarà lei la protagonista dei nostri look.

THE QUEEN’S GAMBIT EFFECT

Anya Taylor-Joy, protagonista della serie Netflix ‘La regina degli scacchi’.

La miniserie televisiva di Netflix ‘The Queen’s gambit’, dedicata alla storia della regina degli scacchi Beth Harmon, ha avuto un notevole successo internazionale. La protagonista è l’attrice Anya Taylor-Joy: i suoi capelli color rame e lo stile anni 60 dell’acconciatura stanno letteralmente spopolando. Si parla già di Queen’s gambit effect.

BIONDO SABBIA

Emily Ratajkowski, foto Tom Newton.

Si chiude il sipario sul biondo ghiaccio del 2020: adesso vanno gli effetti sabbia, più casual. Emily Ratajkowski ha preceduto tutte con il suo nuovo biondo già nell’estate 2020.

BRUNETTES

L’attrice Mila Kunis.

Dal nocciola scuro al moca, in giù: i capelli brunette, nella loro versione più luminosa, terranno banco nel corso di tutto il 2021, stagione estiva compresa.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *