IL 'FAI DA TE' HA LASCIATO IL SEGNO SUI TUOI CAPELLI? SCOPRI COSA FARE

IL 'FAI DA TE' HA LASCIATO IL SEGNO SUI TUOI CAPELLI? SCOPRI COSA FARE

Nell’immagine uno scatto della collezione autunno inverno Essential Looks di Schwarzkopf Professional.

Per i nostri capelli, il 2020 è stato l’anno delle colorazioni fatte in casa, dei trattamenti improvvisati in cucina, degli shampoo comprati in fretta al supermercato. I risultati si vedono anche solo passeggiando per strada: teste stoppose, colori che fanno sorridere, riflessi improbabili, ricrescite che si allungano.

Il rientro nel salone d’acconciatura non può risolvere tutti i nostri problemi come per magia: non basta un bel colore per recuperare una chioma morbida e luminosa, quella che avevamo prima del lockdown. Ma allora cosa possiamo fare?

Abbiamo chiesto a Martino Pisanu, Essential Looks ambassador di Schwarzkopf Professional, di darci qualche consiglio per iniziare questo 2021 con un hair look che ci faccia sentire più sicure e ci infonda un po’ di fiducia.

Martino Pisanu, Essential Looks ambassador di Schwarzkopf Professional.

“Voi donne siete convinte che noi parrucchieri possiamo fare miracoli: mi lusinga. E può anche essere vero: se ci date il tempo, i miracoli sui vostri capelli li possiamo fare davvero”, esordisce Martino, che da anni si occupa di formazione degli acconciatori per uno dei più celebri brand della cosmesi, Schwarzkopf Professional.

“Non potrò mai dimenticare il giorno in cui, pochi mesi fa, è entrata nel mio salone una ragazza che si era fatta lo shatush da sola in casa utilizzando sui suoi lunghi capelli un decolorante a 40 volumi. Le sue belle chiome erano devastate, inaridite, assottigliate: per fortuna, non erano arrivate a un punto di non ritorno. Molti capelli si erano spezzati, ma si potevano ancora salvare senza ricorrere alle forbici”.

“Il miracolo è avvenuto, ma ci sono voluti quattro mesi di trattamenti in salone, di shampoo e maschere corrette a casa: ce l’abbiamo fatta. Abbiamo portato i capelli della ragazza alla loro salute originaria”.

“La ragazza veniva in salone una volta alla settimana per fare il suo trattamento. Bastavano 20 minuti a seduta. Sembra complicato, ma ha funzionato”.

“La detersione con Fibre Clinix Tribond Shampoo, in grado di preparare i capelli alla ricostruzione, la scelta di uno dei Fibre Clinix Tribond Treatments, formulati per capelli fini o grossi, in grado di ripristinare i legami tridimensionali all’interno della struttura del capello donandogli forza e lucentezza. E poi i Fibre Clinix Boosters: tra le tante, abbiamo scelto la formula creata appositamente per capelli trattati e danneggiati, come quelli della ragazza. Questa nuova linea di Schwarzkopf Professional ci ha dato una grossa mano per fare il miracolo e vedere la ragazza tornare a sorridere davanti allo specchio”.

“Non sto a tediarvi spiegandovi le tecnologie di Fibre Clinix: queste sì che sono complicate, perché sono state sviluppate dai migliori laboratori scientifici della cosmesi. Dico soltanto che sfiorano il miracolo. Certo, io in salone arrivo dove posso: non illudo nessuno. A volte, purtroppo, quando la struttura del capello è irrimediabilmente lesa, bisogna ricorrere a un bell’impacco di.. forbici!”.

“Mi sento di dover dire a tutte le ragazze e alle donne di non fare colpi di testa a casa: possono costare cari, in tutti i sensi. Se i prodotti che utilizzate non hanno una buona tecnologia o non vengono usati nel modo corretto, rischiano di danneggiare i vostri capelli. Sì, perché le vostre teste non sono più quelle di una volta: stress, inquinamento e trattamenti tecnici hanno assottigliato le chiome e di tanto. Lo vediamo ogni giorno in salone. Non peggiorate la situazione con le vostre mani”.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *