VEGANO E SPONTANEO, IL LOOK DELLE MILLENNIAL

VEGANO E SPONTANEO, IL LOOK DELLE MILLENNIAL

Guardando questi scatti fotografici si percepisce la voglia di rinascita, la necessità di guardare a un mondo nuovo dove le possibilità sono ancora tutte aperte perché te le puoi inventare tu. La collezione di Alterna, Reflections, dedicata alla nuova linea di prodotti vegani My Hair My Canvas, è una sorta di manifesto: dedicata al mondo delle millennial e alla filosofia vegana, rompe gli schemi dell’hairstyle con una ventata di freschezza, senza ricorrere a nessun eccesso.

Il mondo è cambiato e non si ferma: mutano anche le mode e i modi degli hairlook. C’è tanta voglia di naturalezza, spontaneità e autenticità. Bellissimo lo scatto con la ragazza dalle lunghe trecce messy, morbidamente sciolte sulle spalle o raccolte in uno chignon che esprime irriducibile nonchalance. Una delle modelle richiama etnie ormai vicine, della porta accanto: i capelli riccissimi sono splendidi perché senza filtri.

Siamo andati virtualmente a intervistare due delle splendide ‘ragazze’ che hanno contribuito a dare vita a questo nuovo mood: Sabrina Dijkman, creative brand ambassador di Alterna Europe, e Joana Neves, editorial hair director di Alterna Europe.

Sabrina, nella vostra collezione non si vedono capelli lisci, ma solo ricci. C’è un motivo?

“Con la collezione Reflections volevamo semplicemente mostrare tutti gli hairstyle che si possono creare utilizzando diverse texture, con lo sguardo rivolto alla nuova stagione primavera estate 2021. Sì, c’è molto di minimalista in questa collezione: si percepisce quella filosofia speciale che va sotto il nome di ‘less is more’ e che ha contagiato da tempo il mondo dell’hairstyle. Tutto è senza artifici, come viene, boho. Onde e trecce sono molto morbide e incoraggiano chi le indossa ad accettare le texture naturali dei propri capelli”.

Sabrina, il raccolto è favoloso: è pensato solo per le giovani donne o si adatta anche al volto di una donna matura, a tuo giudizio?

Ah, questo raccolto è uno dei miei look preferiti. Anche se gli hairstyle di My Hair My Canvas sono stati creati per un pubblico giovane, in realtà ciascuno si adatta a tutte le età: si può modulare sul volto di ogni donna. Più morbido o più definito: è facile, basta lasciare i capelli un po’ più morbidi, meno tirati”.

Joana Neves, editorial hair director di Alterna Europe.

Sabrina, Joana, non trovate che ci sia qualcosa di ‘etnico’ in questi look? Il mondo professionale dell’hairstyle sta cominciando finalmente a pensare ‘globale’? 

Certo, è così: è un mood crescente che contamina tutte le nostre collezioni. Alterna è un brand inclusivo e ha voluto creare prodotti che si adattassero a tutti i tipi di capelli e texture, nessuno escluso. Volevamo assolutamente che la nostra collezione riflettesse questo principio”.

La nuova linea di Alterna, My Hair My Canvas, è 100% vegana: questi prodotti sono davvero performanti come quelli high-tech?

Joana “Dipende sempre dai look su cui vuoi lavorare e dalle tue necessità, naturalmente. Teniamo presente che la tecnologia ha fatto passi giganteschi negli ultimi anni. Devo dire che ormai sto lavorando con My Hair My Canvas da un anno e trovo che questi prodotti abbiano performance superbe!”.

Sabrina – “Di Alterna prima conoscevo solo i prodotti di hairstyle della linea Caviar Anti-Aging, che non sono vegani. Se devo fare un paragone, direi che sono ugualmente performanti. A cambiare, è la loro funzionalità e il pubblico cui si rivolgono. Io sono davvero entusiasta dei prodotti di styling della nuova linea My Hair My Canvas”.

Joana, Sabrina, qual è il vostro prodotto preferito della nuova linea My Hair My Canvas di Alterna?

Joana – “Di sicuro Shine On. A essere sincera, detestavo i prodotti in mousse prima dell’arrivo di My Hair My Canvas! Mi sembrava che lasciassero sempre i capelli stopposi e disidratati. Ma Shine On è tutta un’altra storia: ha una texture perfetta, è cremoso e rende i capelli soffici e brillanti. Si utilizza bene sia su capelli lunghi sia corti e l’effetto dura a lungo. Una volta che lo hai provato, non puoi più vivere senza! Se, invece, voglio un po’ di volume, allora Soaring High non ha pari: protegge dall’umidità e dal calore e mi permette di preparare i capelli all’hairstyle, lasciandoli nutriti e morbidi. In più, è super flessibile: riesco a creare qualsiasi look”.

Sabrina – “Beh, il mio prodotto preferito è Any Way. È un texturizzante che prepara i capelli all’hairstyle: ha quella texture asciutta ideale per creare trecce e raccolti bohemian, naturali. Anche Another Day mi piace: è flessibile e versatile. Puoi utilizzarlo come shampoo a secco ma anche come spray texturizzante: non lascia residui. Le sue possibilità sono infinite: i capelli, chiari o scuri che siano, sono sempre puliti grazie al carbone bianco contenuto nella formula. E ha anche un profumo fantastico!”

La linea My Hair My Canvas di Alterna.

Perché Alterna ha pensato proprio alle millennial: trovate che nei vostri saloni questo tipo di clientela sia in crescita?

Joana – “A dire il vero, trovo che la definizione di millennial sia un po’ ambigua. Non so perché, ma la gente la associa per qualche motivo alle teenager. Quello che posso dire con certezza è che le esigenze delle mie clienti stanno diventando più ‘millennial’. Significa che sono più attente alla qualità degli ingredienti, all’impatto sulla loro salute e su quella dell’ambiente. Adorano le esperienze sensoriali. È una cosa che ho notato in tutte le mie clienti, indipendentemente dall’età. Penso che avremmo dovuto aspettarcelo. Tutti stiamo diventando sempre più consapevoli dal punto di vista sociale e ambientale. Abbiamo tutti bisogno di un cambiamento”.

Sabrina – “Dare una risposta è davvero difficile, soprattutto perché la pandemia ha avuto un impatto enorme sul nostro business, anche qui in Inghilterra. Non abbiamo certo più clienti di prima! Ma il trend è generale: sta arrivando una nuova generazione di consumatori con esigenze più elevate quando si parla di performance dei prodotti, ingredienti, ritual e personalizzazione. Questa nuova generazione è disposta a spendere di più in prodotti, ma non scenderà a compromessi sui suoi valori. Direi che i valori dei millennial sono sempre più importanti per i clienti, non solo quelli del mio salone, ma anche in tutti gli ambiti”.

.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *