STAR LIGHT, LA SCHIARITURA CAPELLI DI CHI NON AMA LA RICRESCITA

STAR LIGHT, LA SCHIARITURA CAPELLI DI CHI NON AMA LA RICRESCITA

Ma quante tecniche di schiaritura dei capelli stanno spuntando quest’anno? Saloni e brand dell’acconciatura si stanno cimentando in nuove formule e rivoluzionari metodi di decolorazione e colorazione per dare luce ai capelli. Per tutti la parola d’ordine è una: naturale. Il risultato non deve apparire artefatto, come se fossimo appena uscite dalle mani di un bravo parrucchiere: piuttosto, il desiderio è quello di avere capelli come ‘baciati dal sole’.

Lo shatush e il balayage tradizionali sono superati: le nuove tecniche più che schiarire, illuminano. Adesso si preferisce rispettare la base del colore naturale dei capelli e procedere con qualche ciocca più chiara intorno al volto per addolcirlo.

È un hairstylist milanese a raccontarci quello che sta avvenendo nei saloni d’acconciatura. “Per quest’autunno c’è un’estrema voglia di normalità che nel mondo della colorazione si traduce in basta eccessiafferma Fabio Marchina, titolare di Marchina Hair Styling.

I colori sono più armoniosi, i contrasti si fanno leggeri, le tonalità sono più calde. Via libera a colori naturali e brillanti, magari realizzati con henné vegetali sulle tonalità del cioccolato, caramello, arricchiti da soffici contrasti per regalare effetti luminosi e unici, su misura per ogni viso.

Prevalgono i toni caldi e avvolgenti della nocciola e della cannella, i ramati delle spezie, ma la regina delle tendenze resta la schiaritura naturale.

Per chi non rinuncia anche in inverno all’effetto capelli sunkissed, Marchina Hair Styling ha creato una nuova tecnica di schiaritura, Star Light, che consiste nel decolorare con delicatezza una grande quantità di ciocche estremamente sottili per donare nuova luce alla chioma. L’effetto finale è simile a quello di uno shatush, ma decisamente più naturale.

Questa tecnica è ideale per chi non ama il vistoso effetto ricrescita e per chi cerca tonalità luminose di facile manutenzione, che permettano di ritornare dal parrucchiere anche a distanza di molto tempo. Eh sì, l’incertezza economica si fa sentire anche in salone…

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *