UN OMAGGIO A DOVIMA, LA MODELLA CHE SFIDÒ LE REGOLE SOCIALI

UN OMAGGIO A DOVIMA, LA MODELLA CHE SFIDÒ LE REGOLE SOCIALI

Si chiamava Dorothy Virginia Margaret Juba ed era una ragazza di New York che lavorava in una pasticceria. La sua bellezza era straordinaria. Erano gli anni 40: mentre le altre donne accettavano il loro ruolo tradizionale tra le pareti domestiche, Dorothy aveva grandi sogni.

Dovima.

Si inventò un nome d’arte, creandolo con le prime due lettere dei suoi nomi: Dovima. Sfidò le regole e cominciò a lavorare come modella. Divenne celebre.

Tutto accadde mentre stava uscendo da un ristorante: fu lì che incrociò il direttore di Vogue. Poche ore dopo stava già posando sul set con i più bravi fotografi del mondo, pagata 30 dollari all’ora dall’agenzia Ford.

Era elegante, naturalmente diversa, con un sorriso misterioso. Oggi fa parte della storia della moda.

Due hairstylist spagnoli, Manuel Mon e Gonzalo Zarauza, le rendono omaggio con una collezione che la celebra per aver avuto il coraggio di lavorare come modella sfidando tutte le regole sociali dell’epoca.

La foto ‘Dovima con gli elefanti’ che la ritrae, scattata dal celebre fotografo Richard Avedon, è stata venduta a Parigi nel 2010 per 841.000 dollari. È una delle foto più costose di Avedon.

Crediti

Hair: Manuel Mon and Gonzalo Zarauza. Photographer: Pavel Zverev & Alina Paranina. Retouch: Javier Villalabeitia. Makeup artist: Tatty Dyakova. Stylist: Visori FashionArt.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *