SCAPPO PER SETTE GIORNI

SCAPPO PER SETTE GIORNI

Nell’immagine una foto dell’Hotel Lamm a Castelrotto, Bolzano.

Chi non ha provato almeno una volta nella vita il desiderio di fuggire da tutto? Quest’anno più che mai: dopo i mesi di emergenza trascorsi tra le mura di casa, avvertiamo la voglia di evadere, almeno per qualche giorno, dall’ambiente domestico.

Qualcosa, però, è cambiato rispetto a prima: c’è una nuova sensibilità per tutto ciò che è autentico, per quelle piccole, grandi esperienze che possono trasmetterci qualcosa di nuovo e renderci migliori. Dopo tanto isolamento, abbiamo bisogno di contatto umano, di introspezione e di imparare a vedere le cose sondando nuovi parametri.

Forse vogliamo anche troppo da una vacanza, ma se state pensando di ritagliarvi qualche giorno per una mini-evasione, vi consigliamo alcune esperienze che lasceranno il segno.

PORTO MIO FIGLIO IN UN MONDO DI FIABE

Una vacanza dedicata interamente ai piccoli: al Corno del Renon, in provincia di Bolzano, il 18 luglio sarà inaugurato il “Mondo favoloso di Toni”, un nuovo sentiero ispirato all’antica leggenda del cantastorie Walther von der Vogelweide, salvato da un’aquila dopo essere caduto in un crepaccio. Toni è l’aquila cui è intitolato il sentiero, discendente di quel generoso rapace diventato custode delle storie di Walther, che adesso ama raccontare ai bambini.

Il nuovo percorso didattico-ricreativo accoglierà le famiglie al Corno del Renon, la vetta che domina l’omonimo altipiano altoatesino con la sua altezza di 2.260 metri. Arrivarci è facile: basta salire a bordo di una cabinovia per raggiungere in pochi minuti Cima Lago Nero (2.070 metri).

Lì inizia il percorso, di circa 3 km, dove i più piccoli potranno leggere le favole scritte in un grandissimo libro-installazione, giocare in una sorta di nido-labirinto, sguazzare sulle rive di un magico laghetto, arrampicarsi su una gigantesca aquila (finta) e scoprire il bello dei giochi all’aria aperta.

VADO A CENA A ISCHIA E DICO NO ALL’OVERFISHING

Se amate il pesce e la buona cucina, a Ischia c’è un programma da acquolina in bocca: i Summer Dinners di Indaco, il ristorante stellato del Regina Isabella Resort di Lacco Ameno. Lo chef patron Pasquale Palamaro ha organizzato una rassegna enogastronomica, ‘Mare da amare’, con tre appuntamenti a cena per sensibilizzare gli ospiti su temi caldi come l’overfishing, le pratiche sostenibili e quelle no, il rispetto dei piccoli pescatori, l’importanza delle biodiversità. Non ci saranno menù definiti nelle tre serate, si cucinerà quanto raccolto dai piccoli pescatori nella notte e i veri protagonisti saranno proprio loro, i pescatori dell’isola che racconteranno durante la serata la loro esperienza di vita.

Gli chef invitati ad Ischia da Pasquale Palamaro per interpretare il mare saranno tre, uno per ogni serata: Giuliano Baldessarri del ristorante Aqua Crua di Barbarano Vicentino, stella Michelin, il 20 luglio: il 24 agosto Giuseppe Raciti del ristorante Zash di Riposto, a Catania; il greco Angelos Lantos del ristorante Spondi di Atene, due stelle Michelin, il 21 settembre.

VADO NEL BOSCO A PIEDI NUDI

Una suggestiva dependance nel bosco dove camminare a piedi nudi: è la Forest Sauna dello Josef Mountain Resort, ad Avelengo sopra Merano.

Nella costruzione in legno di tre piani che sconfina letteralmente nel bosco ed è accessibile attraverso una passerella pedonale direttamente dall’hotel, ci sono due sale relax ispirate ai quattro elementi naturali (Acqua & Cristalli e Fuoco & Legno), un percorso Kneipp per entrare in diretto contatto con la natura, una spettacolare sky terrace con piscina riscaldata e 11 postazioni idromassaggio per meravigliose ‘nuotate’ tra le cime degli alberi.

Il luogo ideale per eliminare tossine e tensioni e assimilare energia positiva: nell’originale percorso sensoriale esterno è possibile camminare a piedi nudi nella natura, recuperando una funzionalità ancestrale a diretto contatto con i diversi tappeti naturali, come erba, muschio, foglie, legno, pietre.

SCELGO UNA SPA PRIVATA PER SENTIRMI SICURO

All’Hotel Lamm di Castelrotto, a Bolzano, potete provare l’esperienza esclusiva di una spa privata direttamente nella vostra suite. Le due stanze a disposizione degli ospiti sono le Schlern Suite Deluxe con private spa, vere e proprie oasi di privacy con sauna finlandese in camera e vasca idromassaggio riscaldata sulla terrazza con vista sullo Sciliar.

L’offerta “Travel safe – Schlern Suite Deluxe con mini spa” è davvero luxury: aperitivo di benvenuto in camera, ricca colazione con un’ampia selezione di prodotti di qualità altoatesini, cena a più portate cucinata dallo chef Oberhofer, Mobilcard “Ferienregion Seiser Alm Live” per l’uso gratuito del trasporto pubblico, borsa wellness, ma, soprattutto, un’area benessere privata e sicura in camera e sulla terrazza per rilassarsi indisturbati godendo del meraviglioso panorama. In più, a disposizione di tutti gli ospiti, c’è la meravigliosa piscina riscaldata esterna.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *