AMANTI DEL NUOTO? ECCO COSA FARE PER PROTEGGERE I CAPELLI

AMANTI DEL NUOTO? ECCO COSA FARE PER PROTEGGERE I CAPELLI

Nell’immagine uno scatto della collezione Seawater di Xaro Ferri Sanchís.

Nuotare migliora l’umore, tonifica il corpo e ossigena la pelle, ma, purtroppo, mette anche a dura prova la salute dei nostri capelli. Bastano due o tre sedute di attività in piscina ed ecco che le chiome si seccano, diventano crespe e ingestibili.

Uno scatto della collezione Oceanic di Manuel Mon

L’errore comune

L’errore più comune che possiamo fare è quello di usare shampoo e prodotti super nutrienti: alla lunga finiscono per appesantire il capello. La cute si ricopre di sostanze grasse e la chioma appare ben presto unta, ingestibile.  

Come lavare i capelli

Il primo step è la detersione: per lavare i capelli dopo la piscina è meglio scegliere uno shampoo con tensioattivi delicati e naturali, non troppo pesante. L’ideale sarebbe uno shampoo a uso quotidiano: in genere queste formulazioni sono pensate per detergere con dolcezza, senza impoverire il capello che, nel nostro caso, è già stressato dal cloro.

Uno scatto della collezione The Fallen Coral di Gonzalo Zarauza

Tra le miriadi di formule presenti sul mercato, noi ne abbiamo scelta una dal potere texturizzante, in grado di dare il giusto nutrimento e il corretto sostegno al capello. Si chiama Cactus Texturizing Shampoo del brand statunitense R+Co. Contiene proteine vegetali idrolizzate, dal potere ristrutturante, estratto di semi di girasole e glicerina, nutrienti. La corretta detersione è garantita da un ingrediente del tutto naturale: l’acido di cocco brasiliano. Un mix di particelle naturali garantiscono corposità e tenuta. Uscite dall’acqua, avere i capelli splendenti sarà un gioco da ragazze.

Ma se i vostri capelli sono colorati, allora avete bisogno di una formula specifica. Keep Me Vivid Shampoo per Capelli Colorati di Matrix mantiene brillanti i colori, anche quelli più vividi, per 65 giorni. Privo di solfati, deterge delicatamente senza far sbiadire la vostra colorazione preferita sotto i colpi del cloro!

Come proteggerli prima di entrare in acqua

Se il cloro è il nemico principale dei vostri capelli, allora la cosa migliore è trovare uno schermo efficace. Non fate affidamento sulla cuffia in silicone super resistente: i capelli si bagnano comunque. Meglio ricorrere a un prodotto che sigilli la cuticola impedendo che i capelli siano esposti direttamente al cloro. Basterà applicarlo prima di entrare in acqua per assicurarvi una buona protezione.

Uno scatto della collezione Bloom di Ziortza Zarauza

Anche qui la scelta non è univoca.

Se i vostri capelli sono già in partenza molto secchi, dovreste scegliere un olio nutriente. Il brand italiano Echosline ne ha appositamente formulato uno per la piscina: si chiama Karbon 9 Pool & Sun Protective Oil e contiene carbone attivo al 100% biologico vegetale, dal potere rigenerante. I capelli, protetti in partenza, resteranno sani e luminosi anche dopo tantissime nuotate.

Se invece i vostri capelli sono normali o grassi, meglio optare per una formula più leggera in spray. Ci è piaciuto Design Heat Defender del brand italiano Be_much perché racchiude una formulazione anti-aging che protegge e dà la giusta idratazione il capello. Un vero e proprio trattamento di bellezza a base di acido ialuronico, d-pantenolo, cheratina e vitamine C ed E.

Come nutrirli sotto la doccia

Li avete protetti prima di entrare in acqua e li avete detersi con uno shampoo naturale e super delicato. Ora non resta che applicare un balsamo. Ricordatevi che non basta passare il prodotto, lasciarlo in posa e risciacquarlo. Una volta applicato, è bene passare un pettine tra i capelli per distribuirlo uniformemente e poi emulsionare il prodotto con un po’ di acqua calda prima di procedere al risciacquo. Forse vi porterà via qualche minuto in più, ma gli effetti saranno sorprendenti.

Uno scatto della collezione Emotionis di Lucia Sabariz

Ci ha convinto il Balsamo di BiothymusAc Active. Prima di tutto perché non è in barattolo ed è facile da utilizzare sotto la doccia in piscina. E poi perché ha un cocktail di ingredienti anticaduta che ci sembra perfetto per i nostri capelli stressati dal cloro: un bioattivatore metabolico che favorisce l’attività delle cellule del bulbo pilifero, prolungando la fase di crescita del capello; un peptide che agendo sul microcircolo favorisce i processi metabolici indispensabili per la crescita dei capelli; aminoacidi essenziali, vitamine e oligoelementi, per la sintesi della cheratina. E poi ancora burro di Karitè e condizionanti specifici che nutrono il capello, mantenendolo lucido e pettinabile.

Se, però, siete davvero di fretta, niente paura: abbiamo trovato anche il balsamo senza risciacquo da applicare sui capelli umidi prima di vestirvi. N9 – Siero idratante e protettivo Senza Risciacquo di Hairmed idrata e protegge i capelli restituendo morbidezza e lucentezza immediate. La bellissima notizia è che potete usarlo anche come protettivo prima di entrare in acqua!

Il trattamento che restituisce idratazione durante il riposo notturno

Se partite già svantaggiate perché siete andate in piscina per un bel po’ senza aver fatto nulla per i vostri capelli… abbiamo la soluzione che fa per voi. La applicate di sera prima di andare a dormire: sarà lei a lavorare per voi e la bellezza delle vostre chiome. Stiamo parlando di Caviar Antiaging Restructuring Bond Repair Leave-in Overnight Rescue di Alterna Haircare: è un trattamento notturno che nutre e idrata in profondità durante il sonno. Ci piace perché è anche un efficace antiaging.

Fateci sapere cosa ne pensate dei nostri consigli. Noi ne sappiamo tante perché… nuotiamo tutti i giorni alla Piscina Cozzi di Milano!

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *